Comunicato 29 gennaio 2016

IN ESCLUSIVA AL MANCINELLI IL TEATRO DELL’OPERA DEI PUPI, CAPOLAVORO DEL PATRIMONIO ORALE E IMMATERIALE DELL’UMANITA’
Uno spettacolo unico nel suo genere, che affascina grandi e bambini



Al Teatro Mancinelli di Orvieto un appuntamento d’eccezione con uno spettacolo unico nel suo genere. Domenica 31 gennaio alle ore 16 l’antica tradizione dei pupi rivive nello spettacolo LA PAZZIA DI ORLANDO grazie alla Famiglia Argento, storica famiglia di pupari che ha contribuito alla conoscenza e alla diffusione nel mondo dell’Opera dei Pupi Siciliani.

A distanza di circa due secoli dalla loro prima apparizione sulla scena, i pupi rievocano gli epici combattimenti tra i valorosi paladini di Carlo Magno, strenui difensori della fede cristiana, e gli infedeli saraceni, temibili e minacciosi, raccontando di amori tormentati, tradimenti, miracolose apparizioni e figure demoniache. Il tormentato amore di Orlando, lo scontro con Rinaldo per la conquista della bella Angelica e le battaglie tra Cristiani e Saraceni sono alcuni degli elementi chiave di una performance che mostra gli aspetti più spettacolari e caratteristici della classica Opera dei pupi siciliana, riconosciuta dall’UNESCO “Patrimonio orale e immateriale dell’umanità”.
Spettacolo che da sempre affascina grandi e bambini, è un salto nel mitico mondo dei Paladini di Francia, in cui storia, leggenda e tradizione si fondono in un tutt’uno.

Fiore all’occhiello del teatro di figura italiano, il Teatro dell’Opera dei pupi siciliani affonda le sue radici nella tradizione di diffusione orale di temi aulici e letterari. I Pupi riescono a suscitare una grande emozione sia per il loro valore storico, quale testimonianza di una tradizione che sta scomparendo, sia come forma di espressione artistica fortemente popolare.

Maestri pupari dal 1893, i membri della famiglia Argento, con il loro bagaglio di storie e spettacoli, possono essere considerati a tutti gli effetti membri onorari del patrimonio artistico culturale siciliano. Un’eredità tramandata da generazioni con cui ogni giorno, con dedizione e una straordinaria cura dei dettagli, portano in scena le spettacolari avventure dei pupi siciliani. La maestria degli Argento traspare in ogni scena, in ogni dialogo, in ogni gioco di luce. I movimenti sono tanto fluidi quanto naturali e i pupi sembrano prendere vita ad ogni gesto. Forti del fascino della tradizione, gli Argento hanno portato negli anni i propri spettacoli in giro per il mondo, dall’America alla Spagna alla Germania, riscuotendo ovunque grande successo.

Nonostante la perdita del quadro socio-culturale di riferimento, l’opera dei pupi, certamente una tra le più iconiche espressioni della cultura popolare siciliana, conserva ancora oggi fascino e vitalità.
Ingresso 7 euro.
Spettacolo per grandi e bambini (consigliato ad un pubblico dagli 8 anni in su). La Pazzia di Orlando, inserito nella rassegna "La Domenica dei Piccoli", prevede per tutti i bambini presenti una merenda con pane e cioccolato offerti da Conad - Località Fanello.
Info www.teatromancinelli.com teil. 0763.340493  biglietteria@teatromancinelli.it